Home
  • Pagamenti e trasferimenti
  • Contestazioni e limitazioni
  • Il mio conto
  • Il mio Wallet
  • Accesso e sicurezza
  • Strumenti di vendita

Blocchi fiscali di PayPal per i contribuenti statunitensi - IRS (Ufficio delle entrate statunitense)

Che cos'è la ritenuta alla fonte a titolo d'imposta?

I pagamenti per beni e servizi sono considerati dall'Ufficio delle entrate statunitense (IRS) come utili dichiarabili.

Una volta ricevuti 600 USD in pagamenti per beni e servizi entro un anno solare, le leggi fiscali ci impongono di trattenere il 24% di tali pagamenti se non hai confermato il tuo stato di contribuente fornendo il tuo codice identificativo fiscale statunitense o completando un certificato di stato di cittadino straniero. Tale importo viene corrisposto all'IRS come ritenuta alla fonte a titolo d'imposta per potenziali imposte sul reddito dovute sui pagamenti.

Per saperne di più su questa normativa fiscale, consulta il sito dell'Ufficio delle entrate statunitense.

Assicurati di aver aggiornato l'app PayPal alla versione più recente per vedere i tuoi blocchi fiscali e confermare il tuo stato di contribuente.


Cosa succede se non confermo il mio stato di contribuente?

Per darti un po' di tempo per confermare il tuo stato di contribuente, una volta che avrai ricevuto 600 USD in pagamenti per beni e servizi, li bloccheremo per almeno 60 giorni fino a quando non confermerai il tuo stato di contribuente fornendo il tuo codice fiscale statunitense o completando un certificato di stato di cittadino straniero.

Al termine di questo periodo extra di 60 giorni, inizieremo a inviare all'Ufficio delle entrate statunitense una ritenuta alla fonte pari al 24% dei pagamenti che ricevi a titolo delle eventuali imposte dovute mensilmente. Il resto del denaro verrà sbloccato sul tuo saldo del conto PayPal.


È prevista l'applicazione di un ritenuta alla fonte a titolo d'imposta anche sui primi 600 USD che ricevo?

Se non confermi il tuo stato di contribuente, dovrai versare il 24% su tutti i pagamenti che ricevi per beni e servizi, inclusi quelli che hai ricevuto prima di raggiungere 600 USD. Gli eventuali importi dovuti all'Ufficio delle entrate statunitense possono essere trattenuti dal saldo disponibile o dai pagamenti preautorizzati.



Quando riceverò i pagamenti?

Puoi confermare il tuo stato di contribuente aggiungendo il tuo codice identificativo fiscale statunitense o compilando un certificato di stato di cittadino straniero in qualsiasi momento per porre fine al blocco per mancanza di codice identificativo fiscale e alla ritenuta alla fonte a titolo d'imposta sui tuoi pagamenti.

* Possono volerci fino a 30 minuti prima che il codice identificativo fiscale si aggiorni e attivi la rimozione del blocco per mancanza di codice fiscale USA dal tuo conto. Il completamento di un certificato di stato di cittadino straniero richiederà più tempo.

In caso contrario, invieremo la ritenuta alla fonte a titolo d'imposta all'Ufficio delle entrate statunitense una volta al mese. Questo significa che i pagamenti che ricevi rimarranno bloccati per mancanza di codice identificativo fiscale fino alla data prevista della prossima ritenuta alla fonte. In quella data, il 24% dei tuoi pagamenti verrà inviato all'Ufficio delle entrate statunitense e la parte restante verrà sbloccata dal blocco per mancanza di codice fiscale sul saldo del conto PayPal (ammesso che non si applichino altri blocchi).


Le nuove normative riguardano anche il denaro che ricevo da amici o familiari?

Le normative fiscali non si applicano ai pagamenti inviati ad amici e familiari, ma solo ai pagamenti ricevuti per beni e servizi, inclusi i pagamenti che ricevi tramite PayPal Checkout o quelli inviati dall'acquirente come pagamenti per beni e servizi.


Posso ottenere il rimborso della ritenuta alla fonte a titolo d'imposta?

Gli importi versati all'Ufficio delle entrate statunitense non vengono rimborsati, ma puoi segnalare le ritenute alla fonte a titolo d'imposta nella dichiarazione dei redditi.

Aggiungendo il tuo codice identificativo fiscale statunitense o completando un certificato di stato di cittadino straniero, potrai evitare la ritenuta alla fonte a titolo d'imposta quando ricevi un pagamento.


Cosa devo fare se ricevo un pagamento in un'altra valuta?

Questa normativa fiscale si applica anche quando ricevi 600 USD per beni e servizi o l'equivalente in valuta locale.

Quando i pagamenti che ricevi vengono bloccati per mancanza di codice fiscale, non verrà effettuata alcuna conversione di valuta fino a quando il blocco non verrà rimosso.

Le variazioni del tasso di cambio tra il momento in cui ricevi il pagamento e la rimozione del blocco per mancanza di codice fiscale USA potrebbero determinare un profitto o una perdita.

Se non hai confermato il tuo stato di contribuente fornendo il tuo codice identificativo fiscale o compilando un certificato di stato di cittadino straniero, siamo tenuti a trattenere il 24% dei tuoi pagamenti per eventuali imposte sul reddito dovute.

Il tuo pagamento per la ritenuta alla fonte a titolo d'imposta verrà inviato all'Ufficio delle entrate statunitense in dollari statunitensi con cadenza mensile. L'importo del pagamento viene convertito dalla valuta del denaro in dollari statunitensi al momento dell'invio del pagamento.

Cosa devo fare se sono esente da tassazione negli Stati Uniti?

Se non sei un cittadino o un residente statunitense soggetto alle normative fiscali degli Stati Uniti, puoi comunicarcelo quando confermi il tuo stato di contribuente statunitense fornendo una prova di residenza fiscale al di fuori degli Stati Uniti.


Cosa succede se non ho un obbligo fiscale negli Stati Uniti?

Se hai ricevuto almeno 600 USD in pagamenti per beni e servizi in un anno solare e non risiedi fiscalmente negli Stati Uniti, il completamento di un certificato di stato di cittadino straniero sbloccherà il tuo codice fiscale e ti aiuterà a evitare la ritenuta alla fonte a titolo d'imposta quando ricevi un pagamento.

Nota: il certificato di stato di cittadino straniero deve essere rinnovato ogni tre anni.

L'articolo è stato utile?

Altri modi per ricevere aiuto

Come ce la stiamo cavando?
Partecipa al sondaggio

Se accetti i cookie, li useremo per migliorare e personalizzare la tua esperienza e per consentire ai nostri partner di mostrarti annunci PayPal personalizzati quando visiti altri siti. Gestisci i cookie e scopri di più.