Aggiornamenti delle regole

 

>> Vedi tutti gli accordi legali

>> Vedi gli aggiornamenti delle regole precedenti

Aggiornamenti delle regole

 

 

Notifica di modifica agli Accordi legali PayPal

Data di pubblicazione: 28 febbraio 2018 (per le Date di entrata in vigore, consultare i singoli accordi di seguito)

 

Si invita l'utente a leggere il presente documento.

PayPal ha apportato alcune modifiche agli accordi legali che disciplinano il rapporto con l'utente. 

Al fine di acquisire familiarità con le future modifiche, si consiglia di leggere con attenzione il presente avviso.

Non sono richieste operazioni per accettare le modifiche, poiché queste entreranno automaticamente in vigore alle date sotto indicate. Qualora l'Utente decida di non accettare le modifiche apportate, potrà inviare una comunicazione a PayPal entro la data riportata sopra per chiudere il proprio conto (https://www.PayPal.com/it/cgi-bin/?&cmd=_close-account) immediatamente e senza costi aggiuntivi.

Ci auguriamo, tuttavia, che l'Utente continui a utilizzare PayPal e a usufruire dei seguenti vantaggi:

È rapido

Non devi digitare i dati della carta ogni volta che paghi con PayPal, quindi la procedura di pagamento è più rapida.

È semplice

PayPal è il sistema di pagamento online preferito in Italia perché è sicuro, rapido e facile da usare. Tutto ciò che serve è l'indirizzo email e la password.

Si invita l'Utente a consultare gli Accordi legali attualmente in vigore.

 

Notifica di modifica alle Condizioni d'uso PayPal

Data di entrata in vigore: 28 febbraio 2018

 

1. Avviso relativo alla nuova disciplina sul "Metodo di pagamento preferito" per gli Utenti con indirizzi registrati in Italia

Questo avviso è stato redatto in conformità alla sezione 3.6 delle "Condizioni d'uso" PayPal.

A partire dal 28 febbraio 2018, ai sensi delle "Condizioni d'uso" PayPal, se l'Utente ha la residenza registrata in Italia, PayPal ha la facoltà di annullare l'applicazione della sezione 3.6.c e di usare il Metodo di pagamento preferito dall'Utente per ottenere moneta elettronica a copertura di determinati Ordini di pagamento anche se l'Utente dispone di un Saldo pre-esistente. La sezione 3.6 delle Condizioni d'uso PayPal è stata modificata conformemente al presente avviso.

 

Notifica di modifica alle Condizioni d'uso PayPal

Data di entrata in vigore: venerdì 25 maggio 2018

 

Le Condizioni d'uso modificate sono disponibili al di sotto della versione delle Condizioni attualmente in vigore cliccando qui oppure cliccando il link "Accordi legali" nel piè di pagina delle pagine del sito PayPal.

 

1. Controllo e tutela dei dati personali

Quando l’Utente utilizza i servizi PayPal per ricevere pagamenti dai propri clienti, sia l’Utente che PayPal utilizzeranno i dati personali di tali clienti.  PayPal ha modificato la sezione 5.7 per delineare le rispettive posizioni legali di PayPal e dell’Utente (e gli obblighi dell'Utente) per quanto riguarda l'uso dei dati personali dei propri clienti e di altre parti relativamente all'uso dei servizi PayPal. La sezione 5.7 ora stabilisce quanto segue (le modifiche sono sottolineate):

"5.7 Condizioni di rimborso, Protezione dei dati, informativa sulla Privacy e sicurezza. Se l'attività dell'Utente prevede la vendita di merci o servizi, PayPal consiglia di pubblicare le Condizioni di reso e l'Informativa sulla privacy sul proprio sito.

L'informativa sulla privacy dell'utente deve indicare in modo chiaro ed esplicito che tutte le transazioni PayPal sono soggette all'Informativa sulla privacy di PayPal.  L'Utente è tenuto ad adottare ragionevoli misure amministrative, tecniche e materiali al fine di garantire la protezione e la riservatezza di tutti i dati e le informazioni PayPal, inclusi dati e informazioni relativi agli Utenti PayPal e a PayPal stessa.

Conformità alle "Leggi sulla Protezione dei dati".  Per quanto riguarda i dati personali trattati da PayPal e dal Venditore riguardanti le presenti "Condizioni d’uso", PayPal e il Venditore sono rispettivamente titolari di tale trattamento. . PayPal e il Venditore accettano di soddisfare i requisiti delle "Leggi sulla Protezione dei dati" applicabili ai titolari del trattamento in merito alla fornitura dei loro servizi o altrimenti riguardanti le presenti "Condizioni d’uso". Per evitare qualsiasi dubbio, PayPal e il Venditore hanno informative sulla privacy, avvisi e procedure indipendenti riguardanti i dati personali in loro possesso e sono entrambi titolari indipendenti del trattamento dei dati (e non titolari congiunti del trattamento).

Nel rispetto delle "Leggi sulla Protezione dei dati", PayPal e il Venditore devono, senza limitazioni:

  1. implementare e mantenere sempre tutte le misure di sicurezza appropriate in relazione al trattamento dei dati personali;
  2. monitorare tutte le attività di elaborazione effettuate; e
  3. non fare nulla e non consentire che venga fatto nulla consapevolmente che potrebbe comportare una violazione delle "Leggi sulla tutela dei Dati personali".

In aggiunta ai diritti di PayPal descritti alla sezione 10.2, nel caso in cui PayPal ritenga che sia esistita o esista una ragionevole probabilità di violazione della sicurezza del sito web o dei sistemi dell'Utente che potrebbe comportare la divulgazione non autorizzata dei dati dei clienti, PayPal può intraprendere le azioni ritenute necessarie e/o richiedere all'Utente di fornire informazioni relative a eventuali violazioni.

 

2. Blocchi secondo le istruzioni fornite dall’Utente

Abbiamo aggiunto una nuova sezione 5.8 intitolata Blocchi secondo le istruzioni fornite dall’Utente per definire cosa accade quando l’Utente utilizza la funzionalità PayPal che consente all’Utente (sia direttamente che indirettamente per suo conto, come una piattaforma di vendita online su cui l'Utente effettua transazioni di vendita) di autorizzare PayPal a bloccare il denaro per un determinato periodo di tempo.  La nuova sezione 5.8 stabilisce quanto segue:

"5.8 Blocchi secondo le istruzioni fornite dall’Utente. Alcune funzionalità PayPal potrebbero consentire all'Utente (sia direttamente che tramite qualcuno autorizzato dall’Utente ad agire per suo conto in base alla sezione 15.9a, come ad una piattaforma di mercato online in cui l'Utente effettua transazioni di vendita) di autorizzare PayPal a bloccare il denaro (inclusi i proventi dei pagamenti ricevuti usando PayPal) nel Conto di riserva.  In tal caso, PayPal mostra all’Utente lo stato delle disponibilità di tale denaro nel Saldo PayPal: la descrizione dello stato può variare a seconda delle funzionalità usate per richiedere il blocco del denaro.  PayPal sblocca il denaro seguendo le istruzioni date dall'Utente (o dall’entità che l'Utente ha autorizzato ad agire per suo conto in base alla sezione 15.9a) a PayPal, nel rispetto del resto delle presenti "Condizioni d'uso". "

 

3. Alcuni esempi di articoli, transazioni e pratiche non idonei alla "Protezione vendite" PayPal

Abbiamo modificato la sezione 11.10c (sezione principale 11.10, intitolata "Quali sono alcuni esempi di articoli/transazioni/pratiche non idonei alla protezione vendite PayPal?") per chiarire che tutte le transazioni che non vengono disposte dal conto PayPal dell'acquirente o che sono disposte da un Utente PayPal non registrato non sono idonee per la "Protezione vendite" PayPal.  La Sezione 11.10c (inserita nel contesto della clausola principale) ora stabilisce quanto segue (le parti modificate o aggiunte sono sottolineate):

"11.10 Quali sono alcuni esempi di articoli, transazioni e reclami non idonei alla Protezione vendite?

c. Transazioni elaborate senza usare il conto PayPal dell'acquirente o effettuate da un acquirente senza un conto PayPal, compilando l'apposito modulo. Ad esempio, se il pagamento è stato ricevuto come un pagamento diretto con carta (incluso tramite Zong, PayPal Pro, per acquisti di beni digitali, licenze, licenze per contenuti digitali e/o servizi, o tramite una soluzione di pagamento telefonico, se disponibile).

 

4. Tariffe - Tariffe per transazioni di pagamento personali

Abbiamo apportato alcune modifiche alle seguenti sezioni:

  • Sezione A1 dell’Allegato 1, che illustra come vengono calcolate le tariffe relative ai pagamenti per transazioni personali; e
  • Sezione A4 dell'Allegato 1 (Glossario)

che:

  1. indica che adesso è solo il mittente a pagare le tariffe per le transazioni personali (e non il destinatario);
  2. illustra le "Tariffe addebitate" per l'invio di un pagamento associato a una Transazione personale nazionale dal Saldo ottenuto automaticamente da una carta prepagata;
  3. spiega come PayPal calcola e riscuote le "Tariffe addebitate" in varie valute quando l’Utente invia un pagamento; e
  4. presenta un nuovo piano tariffario per l'invio di pagamenti associati a Transazioni personali internazionali, in base al quale l’Utente paga PayPal:
    • Una Tariffa fissa associata a una Transazione personale a seconda del Paese del Conto del destinatario; e
    • per la parte dell'importo del pagamento inviato dal Saldo ottenuto automaticamente da un metodo di pagamento che non sia il conto bancario, una Tariffa addizionale per una Transazione personale pari al 3,4%, più la Tariffa fissa (addebitata nella valuta in cui viene ricevuto il pagamento).

 

Le sezioni A1 e A4 dell’Allegato 1 ora stabiliscono quanto segue (con i termini aggiunti sottolineati):

"A1. Tariffe per transazioni personali

Va notato che il mittente paga la Tariffa. Consultare il paragrafo A4.2.3 del presente Allegato 1 per maggiori informazioni.

La tariffa per le transazioni personali verrà indicata al momento del pagamento. 

Qualora sia indicata una tariffa percentuale e/o una parte di Tariffa fissa, fare riferimento a A4.5, A4.6 e A4.7 del presente Allegato 1 per maggiori dettagli.

 

A1.1. Tariffe per transazioni personali nazionali

Attività

Tariffa per la parte dell’importo di pagamento inviato da:
- Saldo esistente; o
- Saldo ottenuto automaticamente per il pagamento dal conto bancario
.

Tariffa per la parte dell'importo del pagamento inviato dal Saldo ottenuto automaticamente da tutti gli altri Metodi di pagamento.

Invio di un pagamento associato a Transazioni personali nazionali dal Saldo dell’Utente

Gratis (se non è prevista una conversione di valuta)

Il 3,4% + Tariffa fissa (addebitati nella valuta in cui viene ricevuto il pagamento)

 

A1.2 Tariffe per transazioni personali internazionali

Per determinare la tariffa applicabile a un pagamento inviato a un utente per una transazione personale internazionale in un Paese specifico, seguire la procedura riportata di seguito.

Passaggio 1 Trovare il Paese in cui si trova l’indirizzo registrato del destinatario. Si rimanda alla sezione A4.4 del presente Allegato 1 per ulteriori informazioni. Chiedere al destinatario, se non si è sicuri (seconda colonna).

Passaggio 2.Trovare la Tariffa per il pagamento associato alla Transazione personale (e, ove applicabile, la Tariffa di pagamento aggiuntiva per la transazione personale) (colonne tre e quattro).

Attività

Paese del conto del destinatario

Tariffa per pagamento associato alla Transazione personale

^

^^

Tariffa aggiuntiva per il pagamento associato alla transazione personale per la parte dell'importo del pagamento inviato dal Saldo ottenuto automaticamente da un Metodo di pagamento che non sia il conto bancario ^

Invio di un pagamento associato a una Transazione personale internazionale dal Saldo dell’Utente

USA, Canada, Europa settentrionale, Europa I, Europa II

 

1.99 EUR

Il 3,4% + Tariffa fissa (addebitate nella valuta in cui viene ricevuto il pagamento)

Altri Paesi^^

3,99 EUR

 

Nota: i pagamenti internazionali in euro o in corone svedesi effettuati tra conti registrati nell'Unione europea o nello SEE saranno considerati come pagamenti nazionali ai fini dell'applicazione delle tariffe.

^ Soggetto alla disponibilità del servizio per l’Utente registrato nel Paese specificato

^^ Se il pagamento viene ricevuto in una valuta diversa, la tariffa sarà convertita e pagabile nella valuta ricevuta (alla quale va applicata la tariffa di conversione di valuta) in base a quanto specificato il A4.7 dell’Allegato 1 riportato di seguito.

 

A4. Glossario

A4.1 Una "transazione commerciale" prevede l'acquisto o la vendita di beni e/o servizi, l'esecuzione di qualsiasi altra transazione commerciale o la ricezione di denaro tramite la funzione "Richiedi denaro" di PayPal.

A4.2 Una transazione personale prevede l'invio di denaro (dalla sezione "Amici e familiari" cliccando "Invia denaro") a familiari e amici e la ricezione di denaro sul proprio conto PayPal proveniente da familiari e amici senza effettuare una transazione commerciale (ovvero il pagamento non avviene a fronte dell'acquisto di beni o servizi o dell'esecuzione di altre transazioni commerciali).

Se l'utente effettua una transazione commerciale (ad esempio la vendita di beni o servizi), non può chiedere all'acquirente di inviare un pagamento a titolo di transazione personale per l'acquisto. In tal caso, PayPal potrà annullare la possibilità di accettare pagamenti personali. Si prega inoltre di ricordare che:

A4.2.1 Non è possibile inviare denaro per una Transazione personale da alcuni Paesi (tra cui la Cina e, in alcuni casi, la Germania;

A4.2.2 I conti registrati in Brasile e in India non possono essere usati per inviare o ricevere pagamenti a titolo di Transazione personale. Non è pertanto possibile inviare pagamenti a titolo di Transazione personale a conti registrati in Brasile o India; inoltre,

A4.2.3 il mittente paga la Tariffa.

A4.3 Una "transazione nazionale" è una transazione in cui sia il mittente che il destinatario sono registrati su PayPal come residenti nello stesso Paese.

A4.4 Una "transazione internazionale" è una transazione in cui il mittente e il destinatario sono registrati su PayPal come residenti in Paesi diversi.   Per riferimento, al fine di calcolare le Tariffe di pagamento internazionale, alcuni Paesi sono raggruppati come segue:

Nome del gruppo

Paesi

Europa settentrionale

Danimarca, Finlandia, Groenlandia, Islanda, Isole Aland, Isole Faroe, Norvegia, Svezia.

Europa I

Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Francia (incluse Guiana francese, Guadalupa, Martinica, Reunion e Mayotte), Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Isole della Manica, Isola di Man, Italia, Lussemburgo, Malta, Monaco, Montenegro, Paesi Bassi, Portogallo, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Regno Unito e Città del Vaticano.

Europa II

Albania, Andorra, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Georgia, Ungheria, Kosovo, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Macedonia, Moldavia, Polonia, Romania, Federazione Russa, Serbia, Svizzera, Ucraina.

 

A 4.5 le tariffe in forma percentuale (ad esempio, 3,4%), si riferiscono all’importo pari alla percentuale dell'importo del pagamento, che (se non diversamente specificato) verrà addebitato nella valuta in cui è stato ricevuto il pagamento.

A4.6Le Tariffe fisse per i pagamenti associati a Transazioni commerciali e a Transazioni personali (a meno che non diversamente specificato) si basano sulla valuta in cui è stato ricevuto il pagamento, come segue:

Valuta:

Tariffa:

Valuta:

Tariffa:

Dollaro australiano:

0,30 AUD

Dollaro neozelandese:

0,45 NZD

Real brasiliano:

0,60 BRL

Corona norvegese:

2,80 NOK

Dollaro canadese:

0,30 CAD

Peso filippino:

15,00 PHP

Corona ceca:

10,00 CZK

Zloty polacco:

1,35 PLN

Corona danese:

2,60 DKK

Rublo russo:

10,00 RUB

Euro:

0,35 EUR

Dollaro di Singapore:

0,50 SGD

Dollaro di Hong Kong:

2,35 HKD

Corona svedese:

3,25 SEK

Fiorino ungherese:

90,00 HUF

Franco svizzero:

0,55 CHF

Nuovo shekel israeliano:

1,20 ILS

Nuovo dollaro di Taiwan:

10,00 TWD

Yen giapponese:

40,00 JPY

Baht tailandese:

11,00 THB

Ringgit malese:

2,00 MYR

Sterlina inglese:

0,20 GBP

Peso messicano:

4,00 MXN

Dollaro USA:

0,30 USD

 

A4.7 Tariffe addebitate in valute diverse per l'invio di pagamenti: alcune Tariffe devono essere pagate dall'Utente a PayPal in valute diverse da quella del Saldo da cui l’Utente invia l'importo del pagamento. In tal caso, PayPal eseguirà una conversione di valuta (in base alla sezione 8.2, per cui PayPal addebiterà all’Utente una tariffa di conversione valuta come indicato nella sezione A3.1 dell'Allegato 1) dalla valuta di ogni Saldo iniziale pertinente alla valuta in cui dev’essere pagata la Tariffa; le tariffe verranno incassate dal saldo convertito. "

 

5. Altri cambiamenti

Alcune sezioni delle Condizioni d'uso PayPal sono state modificate:

  • per chiarire e riorganizzare i testi esistenti, incluse le seguenti sezioni esistenti:

Sezione

Modifica

  • 4.10 Invio di moneta elettronica in più valute.

Questa sezione è ora intitolata: "Invio di moneta elettronica in valute diverse" ed è stata modificata per chiarire come possono essere inviati i pagamenti in valute diverse.

  • 5.5 Ricezione di denaro in valute diverse.

Questa sezione è ora intitolata: "Ricezione di denaro in valute diverse".

  • 16 Definizioni

Questa sezione è stata modificata per:

  • chiarire la definizione di "Metodo di pagamento" (tra cui il chiarimento che la carta prepagata, in alcuni casi, può essere considerata un Metodo di pagamento) e "Spazio economico europeo" o "SEE"; e
  • presentare le nuove definizioni dei termini: titolare del trattamento dei dati, titolare del trattamento, responsabile del trattamento dei dati, responsabile del trattamento, interessato al trattamento dei dati personali, leggi sulla protezione dei dati, dati personali ed elaborazione.

 

e

  • sono state apportate correzioni tipografiche di lieve entità.

 

Notifica di modifiche all'Informativa sulla privacy PayPal

Data di entrata in vigore: venerdì 25 maggio 2018

 

L’informativa sulla Privacy PayPal modificata è disponibile cliccando qui oppure tramite il link fornito nella parte superiore dell’Informativa sulla privacy attuale, che si trova cliccando "Privacy" in fondo alla maggior parte delle pagine del sito PayPal o cliccando qui.

PayPal ha aggiornato le proprie pratiche sulla privacy in un'Informativa sulla Privacy aggiornata e ha riformulato alcuni contenuti per rendere le pratiche più comprensibili.  Questa informativa sulla Privacy aggiornata sostituirà l'informativa sulla Privacy PayPal attuale per i servizi PayPal e spiega i dati personali raccolti da PayPal, il loro utilizzo, le scelte e i controlli che gli Utenti PayPal hanno nell’utilizzare i vari servizi PayPal. L'informativa sulla Privacy aggiornata allinea le pratiche sulla privacy di PayPal al "Regolamento generale sulla protezione dei dati".

PayPal raccomanda di leggere l'informativa sulla Privacy aggiornata. Se l'Utente obietta all'Informativa sulla Privacy aggiornata, può chiudere il conto entro il 25 maggio 2018.