Regole della Protezione acquisti PayPal

 

>> Mostra tutti gli accordi legali

Regole della Protezione acquisti PayPal

Data di entrata in vigore: 11 dicembre 2019

I presenti termini costituiscono un contratto tra l'utente e PayPal (Europe) S.à r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo ("PayPal").

Queste condizioni si applicano all'effetto che la Protezione acquisti PayPal ha sull'Utente come soggetto che esegue o riceve un pagamento (destinatario del pagamento) per un acquisto.  La Protezione acquisti PayPal non è un servizio di pagamento.

Le Condizioni d'uso in vigore per l'Italia, dove risiede l'Utente registrato a PayPal, fanno parte di questi termini. Le parole con iniziali maiuscole non riportate in questi termini sono definite nelle Condizioni d'uso. Per quanto possibile, i presenti termini e le Condizioni d'uso devono essere interpretati in modo unico e coerente. In caso di conflitto di interpretazione, questi termini sostituiscono le Condizioni d'uso nella misura del conflitto.

 

Per riferimento:

  • "reclamo" indica il reclamo di un pagamento che l'acquirente presenta direttamente a PayPal, ai sensi di questi termini;
  • "contestazione" indica una contestazione presentata direttamente a PayPal tramite il Centro risoluzioni, ai sensi di questi termini;
  • "non ricevuto" o NR, quando usato per descrivere l'acquisto, significa che l'utente non ha ricevuto l'articolo acquistato;
  • "notevolmente non conforme alla descrizione" o SNAD, quando usato per descrivere l'acquisto, significa ciò che è indicato nella sezione 8 di questi termini.

 

1 Che cos'è la Protezione acquisti PayPal?

La Protezione acquisti PayPal consente a PayPal di prendere una decisione definitiva, a propria completa discrezione, su qualsiasi problema segnalato da un acquirente riguardo agli acquisti pagati con PayPal. La decisione definitiva può risultare nell'emissione da parte di PayPal di un rimborso all'acquirente pari all'importo del pagamento effettuato tramite PayPal (fino al prezzo totale dell'acquisto incluse, dove applicabili, le spese di spedizione iniziali) e all'attribuzione della responsabilità del rimborso nei confronti di PayPal al destinatario del pagamento.

La Protezione acquisti PayPal non costituisce né una garanzia sul prodotto, né una garanzia sul servizio. Non si rilascia alcuna assicurazione.

La Protezione acquisti PayPal è un servizio aggiuntivo e non sostituisce le garanzie legali previste dalla normativa a tutela dei consumatori. A prescindere dall'applicazione della Protezione acquisti, i consumatori sono legittimati a far valere i propri diritti ai sensi della garanzia legale di conformità dei beni forniti dal venditore.

Si tenga inoltre presente la sezione 2 di seguito (La Protezione acquisti PayPal è adatta all'Utente?).

Se l'Utente è il destinatario di un pagamento, la sua responsabilità ai sensi della Protezione acquisti PayPal potrebbe essere coperta dal programma Protezione vendite. A volte PayPal potrebbe (senza obbligo alcuno) rinunciare ad attribuire all'utente la responsabilità del rimborso per altri motivi (a propria piena ed esclusiva discrezione).

Che sia l'acquirente o il destinatario del pagamento, l'Utente riconosce che i servizi possono essere utilizzati come metodo di pagamento per un'ampia e complessa gamma di tipi di acquisti, sia online che offline. Di conseguenza e fatto salvo quanto altrimenti esplicitato nel presente contratto, l'Utente riconosce che PayPal può (senza obbligo alcuno), in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, a propria esclusiva discrezione e senza alcuna attribuzione di responsabilità:

  1. prendere una decisione definitiva su ogni problema di acquisto segnalato da un acquirente con un conto PayPal registrato in qualsiasi parte del mondo (nell'ambito della Protezione acquisti PayPal, delle Condizioni d'uso del Paese di registrazione del conto PayPal dell'acquirente o altrimenti), o a favore dell'acquirente o del destinatario del pagamento. La decisione definitiva viene comunicata sempre in forma scritta (eventualmente via email). Nel caso in cui PayPal prenda una decisione definitiva sul problema a favore dell'acquirente o del destinatario del pagamento, ciascuna delle parti deve rispettare la decisione di PayPal; e
  2. rinunciare alle condizioni di copertura della Protezione acquisti PayPal (stabiliti nel presente contratto o altrimenti, incluse, senza limitazione, le condizioni di rimborso di cui alla sezione 4) in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, al fine di agevolare la risoluzione di eventuali problemi segnalati da un acquirente riguardo a un acquisto pagato con PayPal. A titolo di esempio, questo può includere il rimborso delle controversie o dei reclami sollevati al di fuori dei termini stabiliti nella sezione 5 per determinati acquisti (tipicamente gli acquisti per cui è stata concordata la consegna o l'esecuzione al di fuori dei termini stabiliti nella sezione 5), ove PayPal abbia motivo di ritenere che l'acquirente non abbia avuto un'opportunità ragionevole in quel lasso di tempo per determinare che ci fosse un problema con quell'acquisto.

PayPal non è obbligata a rimborsare l'Utente per eventuali costi sostenuti per rispettare tutte le richieste di collaborazione di PayPal allo scopo di risolvere il problema (incluse, senza limitazione, le spese sostenute per la restituzione di un articolo SNAD al destinatario del pagamento o ad altri, come richiesto da PayPal), sebbene tali spese possano talvolta essere rimborsate.

Se l'Utente vende o commercializza prodotti o servizi ad acquirenti di altri Paesi, dovrà leggere le Regole sulla Protezione acquisti PayPal dei Paesi in cui sono residenti gli acquirenti di destinazione (le Regole sulla Protezione acquisti PayPal applicabili sono disponibili qui e nella sezione "Accordi legali" in fondo a gran parte delle pagine del sito PayPal), poiché tali Regole si applicano all'Utente in quanto destinatario del pagamento o venditore.

 

2 La Protezione acquisti PayPal è adatta all'Utente?

L'esito di qualsiasi decisione presa da PayPal ai sensi della Protezione acquisti PayPal potrebbe non sempre adattarsi alle esigenze specifiche dell'Utente, che deve leggere questi termini e valutare le proprie opzioni prima di ricorrere a PayPal per risolvere un problema.

Se viene contattata per risolvere un problema, PayPal potrebbe richiedere all'Utente di intraprendere un'azione irreversibile, che potrebbe impedire nelle circostanze attuali di risolvere il problema altrimenti. Ad esempio, PayPal potrebbe chiedere all'Utente di restituire l'articolo al destinatario del pagamento, ai sensi della sezione 6.

Potrebbe essere più adatto alle esigenze e prospettive specifiche dell'Utente risolvere il problema senza il coinvolgimento di PayPal. Ecco un elenco non esaustivo dei modi per risolvere un problema senza il coinvolgimento di PayPal.

  1. Risolvere il problema direttamente con il destinatario del pagamento: prima di contattare PayPal per un problema, contattare direttamente il destinatario del pagamento per risolvere il problema in base alle sue condizioni di reso (se presenti) come riportate nell'inserzione, sul sito web o in altra documentazione commerciale. In tal caso:
  2. verranno comunque applicate le condizioni di rimborso stabilite nella sezione 4 (incluso, senza limitazione, il periodo di tempo per l'apertura di una contestazione indicato nella sezione 5b). È responsabilità dell'Utente verificare e rispettare i limiti di tempo indicati nella presente sezione; e
  3. c'è il rischio che il destinatario del pagamento possa richiedere all'utente di eseguire determinate azioni che potrebbero impedire all'utente stesso di soddisfare le condizioni di rimborso nella sezione 4 (ad esempio se, facendo riferimento alle proprie condizioni di reso o in altro modo, il destinatario del pagamento invita l'utente a inviare un articolo che ha acquistato a un indirizzo diverso da quello registrato in PayPal sull'indirizzo del destinatario del pagamento, e l'utente procede in tal senso, PayPal potrebbe decidere che l'utente non abbia rispedito l'articolo al destinatario del pagamento come indicato nella sezione 6).

    Se l'utente è il destinatario di un pagamento, potrebbe essere responsabile di eventuali rimborsi effettuati da PayPal a favore dell'acquirente, quindi l'utente riconosce che è nel suo interesse risolvere direttamente con l'acquirente eventuali problemi relativi a un acquisto pagato con PayPal.
  4. Come far valere i propri diritti di legge: l'Utente può contattare il Centro Europeo Consumatori (ECC-Net) all'indirizzo https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/consumers/resolve-your-consumer-complaint/european-consumer-centres-network_en per ottenere consigli sui propri diritti di consumatore e altri diritti di legge.
  5. Come far valere i propri diritti di chargeback sulla carta: è possibile far valere i propri diritti di chargeback presso la società emittente della carta (se applicabili), ma se allo stesso tempo l'Utente cerca di ottenere la risoluzione del proprio problema (tramite reclamo o contestazione) ai sensi della Protezione acquisti PayPal o presenta una doppia richiesta di rimborso, PayPal può chiudere la contestazione o il reclamo e/o ritenere l'Utente responsabile per l'importo rimborsato nell'ambito della Protezione acquisti. A quel punto l'Utente potrà esigere esclusivamente i propri diritti di chargeback.

In qualunque modo l'Utente cerchi di risolvere il problema, ciò può richiedere un'azione irreversibile, che potrebbe compromettere le sue possibilità di risolvere il problema altrimenti, pertanto deve valutare le proprie scelte con cautela.

 

3 Cosa succede se PayPal prende una decisione definitiva a favore dell'acquirente?

Se l'utente è un acquirente: qualora PayPal prenda una decisione definitiva in merito al problema (inclusi, senza limitazione, contestazioni e reclami) a favore dell'Utente, PayPal può (senza obbligo alcuno) rimborsare l'importo del pagamento effettuato tramite PayPal per l'acquisto (fino all'intero importo dell'acquisto e delle eventuali spese di spedizione originali). Per ulteriori dettagli sulle condizioni di rimborso, consultare la sezione 4 (Condizioni di rimborso).

Se l'Utente è il destinatario di un pagamento: qualora PayPal prenda una decisione definitiva a favore dell'acquirente in merito al suo problema, l'Utente sarà responsabile verso PayPal per l'importo che PayPal può rimborsare all'acquirente. PayPal non sarà obbligata a rimborsare le tariffe PayPal dell'Utente associate alla transazione in questione o qualsiasi altra tariffa addebitata sul conto PayPal dell'Utente da una terza parte associata alla transazione (ad esempio le tariffe addebitate dalla piattaforma di una terza parte per le vendite effettuate dall'Utente). In alcuni casi (ad esempio, se si ha torto in un reclamo SNAD perché PayPal ha motivo di ritenere che l'articolo venduto sia contraffatto), l'articolo potrebbe non essere restituito all'Utente (ad esempio, l'autorità competente potrebbe trattenere e/o confiscare l'articolo o potrebbe disfarsene irrimediabilmente).

 

4 Condizioni di rimborso

L'Utente può essere rimborsato in base alla Protezione acquisti PayPal per un problema con un acquisto solo se vengono soddisfatti tutti i seguenti requisiti:

  1. L'acquisto è idoneo. Gli acquisti della maggior parte delle merci e servizi sono idonei (compresi i biglietti di viaggio e i beni intangibili come i diritti di accesso a contenuti digitali e altre licenze), fatta eccezione per le seguenti transazioni:
    1. acquisti di immobili (incluse, senza limitazione, proprietà residenziali);
    2. acquisti di interessi in un'azienda (inclusi, senza limitazione, articoli o servizi che fanno parte di un'acquisizione societaria o aziendale);
    3. acquisti di veicoli (inclusi, senza limitazione, veicoli a motore, motociclette, caravan, velivoli e natanti), fatta eccezione per veicoli leggeri trasportabili personalmente e usati per scopi ricreativi come biciclette e monopattini a motore;
    4. pagamenti su piattaforme di crowdfunding e/o crowdlending;
    5. acquisti di articoli personalizzati (a meno che non vengano indicati come non ricevuti);
    6. acquisti di beni e servizi vietati in base alle Regole sull'utilizzo consentito di PayPal;
    7. acquisti di macchinari industriali utilizzati nella manifattura;
    8. acquisti di apparecchiature per ufficio o fabbrica;
    9. acquisti di articoli equivalenti ai contanti (inclusi, senza limitazione, gli oggetti di valore predefinito, come carte regalo e carte prepagate);
    10. acquisti di beni e servizi tramite Zong, PayPal Pro o Soluzione di pagamento telefonico;
    11. transazioni personali;
    12. scommesse, giochi e/o attività che danno la possibilità di vincere un premio;
    13. pagamenti per investimenti e prodotti finanziari;
    14. pagamenti a favore di enti statali (fatta eccezione per le imprese statali) o commercianti che operano su mandato di enti statali;
    15. donazioni;
    16. acquisti di articoli ritirati di persona dall'Utente oppure ritirati da altri a nome dell'Utente (anche presso un punto vendita) e che l'Utente indica come non ricevuti;
    17. pagamenti effettuati per beni in oro (sia sotto forma fisica sia sotto forma di negoziazione in borsa); e
    18. Transazioni di pagamento cumulativo PayPal.

      PayPal può, a propria discrezione, chiudere automaticamente qualsiasi contestazione o reclamo inviato se ha motivo di ritenere che riguardi un acquisto non idoneo, come descritto sopra.
  2. L'Utente ha inviato il pagamento per l'acquisto dal proprio conto PayPal al conto PayPal del destinatario del pagamento tramite la sezione Invia denaro dedicata ai pagamenti per beni e/o servizi sul sito web o sull'app di PayPal o tramite la procedura di pagamento con PayPal del destinatario del pagamento.
  3. Il problema è che:
    1. L'acquisto non è stato ricevuto (NR); oppure
    2. L'acquisto è notevolmente non conforme alla descrizione (SNAD).

      Se il problema consiste in una transazione non autorizzata dall'Utente, consultare la sezione 12 e visitare la pagina sulla Sicurezza di PayPal all'indirizzo https://www.paypal.it/security. È possibile segnalare il problema tramite la pagina sulla Sicurezza di PayPal oppure qui.
  4. L'Utente ha seguito la procedura descritta nella sezione 5 (Come si risolve il problema?).
  5. L'utente non ha ricevuto un rimborso per l'acquisto da un altro metodo.
  6. L'idoneità dell'utente non è sospesa per altri motivi.
  7. PayPal ha preso una decisione definitiva il problema a favore dell'utente.

 

5 Come si risolve il problema?

  1. Cercare di risolvere il problema direttamente con il destinatario del pagamento
    usare ogni ragionevole sforzo per risolvere il problema direttamente con il destinatario del pagamento. Se si è ancora grado di risolvere il problema, andare al Centro risoluzioni e segui i passaggi b, c e d.
  2. Aprire una contestazione
    Aprire una contestazione entro 180 giorni dal pagamento relativo all'acquisto oggetto della contestazione. Trascorso questo lasso di tempo, PayPal può decidere di non accettare alcuna contestazione relativa a tale acquisto (l'Utente dovrà tenerlo presente se concorda con il destinatario del pagamento una data per la consegna di un articolo o l'esecuzione di un servizio successiva al termine di detto periodo).
  3. Conversione di una contestazione in reclamo
    Se l'Utente e il destinatario del pagamento non riescono a raggiungere un accordo, sarà necessario convertire la contestazione in reclamo entro 20 giorni dall'apertura della contestazione stessa. È responsabilità dell'Utente verificare e rispettare i limiti di tempo indicati nella presente sezione.
    È necessario aspettare almeno sette giorni dalla data del pagamento per inoltrare una contestazione per un acquisto non ricevuto (NR), a meno che non sia diversamente indicato da PayPal.
    Se la contestazione non viene convertita in reclamo entro 20 giorni, PayPal chiuderà la contestazione e l'Utente non sarà più idoneo al pagamento in base ai termini della Protezione acquisti PayPal.
    In alcuni casi, PayPal consente all'Utente di cambiare o modificare un reclamo dopo averlo inviato solo se intende aggiungere ulteriori informazioni o se vuole cambiare la motivazione della contestazione o del reclamo da "Oggetto non ricevuto" a "Notevolmente non conforme alla descrizione". In caso contrario, non sarà possibile modificare o cambiare il reclamo dopo averlo presentato.
  4. Rispondere alle richieste di PayPal in modo tempestivo
    Una volta convertita la contestazione in reclamo, PayPal potrebbe prendere la decisione finale a favore dell'acquirente o del destinatario del pagamento. Prima (e allo scopo) di prendere una decisione definitiva in merito al problema, PayPal può richiedere la collaborazione dell'Utente per risolvere il problema, come descritto nella sezione 6.

 

6 Collaborazione con PayPal per risolvere il problema

Se l'Utente è l'acquirente o il destinatario del pagamento, al fine di risolvere il problema PayPal può richiedere all'Utente stesso (che è tenuto ad agire in modo tempestivo): (i) di fornire prove documentali (a proprie spese, a meno che PayPal acconsenta ad agire diversamente) a supporto della propria posizione (compresi, senza limitazione, la prova di avvenuta consegna, le ricevute, le valutazioni di terze parti e i verbali di polizia); e (ii) di intraprendere altre azioni specificate da PayPal. Se l'Utente si rifiuta di soddisfare le richieste di PayPal, quest'ultima può prendere una decisione definitiva a favore dell'altra parte.

PayPal può, a titolo non esaustivo, richiedere:

  1. che l'acquirente spedisca nuovamente al destinatario del pagamento, a PayPal o a una terza parte (secondo quanto stabilito da PayPal) un articolo che l'acquirente sostiene essere SNAD, fornendo la relativa prova di avvenuta consegna. Adottare tutte le precauzioni del caso per ridurre il rischio di danni durante la nuova spedizione.

Per Prova di avvenuta consegna di beni materiali si intende la documentazione online di una società di spedizioni che include tutte le seguenti informazioni:

  1. Lo stato "consegnato" (o equivalente) e la data di consegna.
  2. L'indirizzo del destinatario che riporti almeno la città e il codice postale (o equivalente internazionale).

Per Prova di avvenuta consegna di beni immateriali si intende qualsiasi elemento che dimostri in modo convincente (secondo il giudizio di PayPal) che la vendita è stata completata, tra cui, senza limitazione:

  1. La data in cui l'articolo o il servizio è stato fornito.
  2. L'indirizzo del destinatario (ad esempio, email o IP) nel caso in cui è applicabile.
  1. che il destinatario del pagamento accetti l'articolo rispedito dall'acquirente e lo rimborsi per l'intero prezzo di acquisto più le spese di spedizione originali. Se il destinatario del pagamento rifiuta di accettare l'articolo a lui rispedito dall'acquirente dietro indicazione di PayPal, quest'ultima può concludere il reclamo a favore dell'acquirente, sempre che egli abbia fornito prove soddisfacenti a PayPal che l'oggetto è stato inviato al destinatario del pagamento a un indirizzo fornito all'acquirente da PayPal durante la procedura di reclamo.
  2. che l'acquirente collabori ragionevolmente con PayPal per garantire lo smaltimento corretto e sicuro di un articolo e per fornire le prove di tale smaltimento.
  3. che il destinatario del pagamento presenti in modo tempestivo le prove di avvenuta consegna all'acquirente o completamento dell'acquisto come concordato con l'acquirente, anche qualora l'acquisto non risulti idoneo alla Protezione acquisti PayPal, come da sezione 4.a. Se il destinatario del pagamento non presenta tali elementi di prova in modo tempestivo, PayPal potrebbe pronunciarsi a favore dell'acquirente. Se il destinatario del pagamento presenta tali elementi di prova in modo tempestivo, PayPal potrebbe pronunciarsi a favore del destinatario del pagamento anche se l'acquirente, in assenza di elementi di prova decisivi, sostiene di non aver ricevuto l'acquisto.

Se PayPal ha motivo di ritenere che la restituzione al destinatario del pagamento di un articolo che l'acquirente sostiene essere SNAD comporterebbe una violazione della legge applicabile, ad esempio le leggi relative alla gestione di articoli contraffatti, PayPal può segnalare l'articolo a un'autorità competente. A seguito di ciò, l'autorità potrebbe assumere il controllo e/o il possesso dell'articolo dall'acquirente e il destinatario del pagamento potrebbe non riaverlo più indietro.

 

7 Che cosa accade se un acquisto non è idoneo a ricevere il rimborso previsto dalla Protezione acquisti PayPal?

In questi casi è possibile cercare di risolvere il problema direttamente con il destinatario del pagamento anche aprendo una contestazione tramite il Centro risoluzioni PayPal. A tale scopo è necessario aprire una contestazione tramite il Centro risoluzioni PayPal entro 180 giorni dall'invio del pagamento. In seguito, tentare di risolvere la contestazione direttamente con il destinatario del pagamento. Se il pagamento non è idoneo per la Protezione acquisti PayPal, PayPal non prenderà alcuna decisione in merito al reclamo.

 

8 Che cosa si intende per Notevolmente non conforme alla descrizione (SNAD)?

  1. Un acquisto è definito come "Notevolmente non conforme alla descrizione" se è sostanzialmente diverso dall'ultima descrizione ricevuta dal destinatario del pagamento prima del pagamento stesso (che, solo per gli acquisti online, corrisponde alla descrizione dell'acquisto fatta dal destinatario del pagamento nella relativa inserzione online) ("Descrizione dell'acquisto"). Di seguito sono riportati alcuni esempi, a titolo non esaustivo:
    1. L'Utente ha ricevuto un articolo completamente diverso. Ad esempio, l'Utente ha acquistato un libro e ha ricevuto un DVD o una confezione vuota, oppure il software ricevuto non corrisponde a quello venduto.
    2. Sono state fornite false dichiarazioni in merito alle condizioni dell'acquisto. Ad esempio, l'inserzione riportava la dicitura "Nuovo", laddove l'articolo è usato.
    3. L'acquisto è stato pubblicizzato come autentico senza tuttavia esserlo.
    4. All'acquisto mancano parti o funzionalità essenziali e tale mancanza non è stata dichiarata nell'inserzione.
    5. L'Utente ha acquistato tre articoli dal destinatario di un pagamento, ma ne ha ricevuti solo due.
    6. L'acquisto risulta danneggiato durante la spedizione.
  1. Fatto salvo il diritto di recesso per i consumatori nei contratti a distanza, di seguito sono riportati alcuni esempi non esaustivi di casi in cui un oggetto non differisce notevolmente dalla descrizione (quindi, l'oggetto non rientra nella definizione di SNAD ("Significantly not as described", ovvero "Notevolmente non conforme alla descrizione") e non è coperto dalla Protezione acquisti PayPal:
    1. Eventuali difetti dell'acquisto erano stati descritti correttamente dal destinatario del pagamento.
    2. L'acquisto è stato descritto correttamente ma dopo la ricezione l'Utente non vuole tenerlo.
    3. L'acquisto è stato descritto correttamente, ma non soddisfa le aspettative dell'acquirente.
    4. L'articolo acquistato presenta piccoli graffi ed è stato descritto come usato.
    5. Un evento per cui l'Utente ha acquistato i biglietti è stato posticipato.

 

9 Doppie richieste di rimborso non consentite

All'Utente non è consentito presentare una richiesta di rimborso in base alla Protezione acquisti PayPal se ha già ricevuto un rimborso per lo stesso acquisto direttamente dal destinatario del pagamento o da un'altra terza parte.

 

10 Biglietti per eventi

In alcuni casi, se l'Utente acquista un biglietto o paga per il diritto di partecipare a un evento da un destinatario del pagamento che è titolare di un conto PayPal registrato nel Regno Unito ("Evento"), l'importo pagato verrà trattenuto da PayPal a tutela dell'Utente, in modo che l'interesse relativo a tale importo rimanga all'acquirente fino allo svolgimento dell'evento in questione.

 

Torna all'inizio