Ti aiutiamo ad evitare contestazioni e chargeback.

A volte possono verificarsi degli imprevisti con gli ordini dei tuoi clienti. Ecco la nostra guida pratica per evitare contestazioni e chargeback.

I problemi rientrano in genere in tre categorie:

Articolo non ricevuto

Un acquirente paga un articolo, ma non lo riceve.

Articolo molto diverso dalla descrizione

Un acquirente riceve un articolo molto diverso dalla descrizione fornita dal venditore.

Transazione non autorizzata

L’acquisto è stato effettuato a insaputa del titolare del conto.

Le possibili conseguenze per te sono:

Frode
In rare occasioni, questi problemi possono essere indicatori di frodi. La nostra guida per evitare ordini fraudolenti offre molti suggerimenti utili per identificare e prevenire tali problemi.
Contestazione
Se un cliente ha pagato un articolo, ma non l’ha ricevuto o ne ha ricevuto uno molto diverso da ciò che si aspettava, può aprire una contestazione nel Centro risoluzioni PayPal. Nella maggior parte dei casi, questi problemi sono il risultato di semplici equivoci o di errori umani.
Reclamo
Se non si riesce a risolvere la contestazione, ciascuna delle parti può convertirla in un reclamo entro 20 giorni. A questo punto, PayPal viene coinvolta direttamente e prende una decisione sulla base dei dati forniti.
Chargeback
Un acquirente può chiedere alla società emittente della propria carta di credito di stornare l'addebito (in gergo bancario, viene chiamato “chargeback”). In questo caso, l’acquirente chiede alla banca un rimborso senza coinvolgere il venditore.

I nostri consigli per evitare contestazioni e chargeback.

Fornisci i tuoi dati di contatto

Gli acquirenti potrebbero decidere di non ricorrere a una contestazione o richiesta di chargeback se potessero parlarti del loro problema. Fornisci un indirizzo email o numero di telefono oppure chiama gli acquirenti in anticipo se stai vendendo oggetti di un certo valore.

Reagisci in tempi brevi

A nessuno piace aspettare. Rispondi in modo rapido e professionale a tutte le richieste ragionevoli degli acquirenti.

Suggerisci di aprire una contestazione

Se un cliente dice che ha intenzione di presentare una richiesta di chargeback alla società emittente della carta di credito, chiedigli piuttosto di aprire una contestazione nel Centro risoluzioni PayPal. In questo modo, tu e l’acquirente avrete la possibilità di collaborare e risolvere il problema.

Fornisci chiare regole di reso

Assicurati che le regole di reso e di rimborso siano facili da trovare sul tuo sito e semplici da capire.

Evita le contestazioni e minimizza le perdite di denaro grazie a questi consigli:

Date di consegna realistiche possono evitare che i clienti aprano anticipatamente una contestazione o una richiesta di chargeback.

Scarica la nostra guida.

Scarica

Vedi le nostre guide che ti aiutano a gestire il tuo sito
di e-commerce.

Evitare gli ordini fraudolenti

Scopri di più

Risolvere contestazioni, reclami e chargeback

Scopri di più

I cookie ci aiutano a personalizzare PayPal per i nostri utenti e alcuni sono necessari a far funzionare il nostro sito. Ci consentono inoltre di proporti offerte personalizzate e promozioni, sia sul nostro sito, sia al di fuori di esso. E il controllo è nelle tue mani. Puoi gestire i tuoi cookie in qualsiasi momento.